Le ricette dei cocktail più in voga per l’estate 2017

ricette-cocktail-estate-2017-artic-1200x800.jpeg

 

L’estate è il periodo dell’anno in cui è severamente vietato staccarsi dal proprio bicchiere. Scopriamo le ricette dei 3 cocktail più alla moda nel 2017!

Chi non ama rinfrescarsi durante l’estate? Se poi si tratta di un aperitivo con gli amici o una festa in spiaggia, pensare di non sorseggiare un drink è davvero impossibile. In fondo il sogno di ognuno di noi è proprio quello di stare disteso in spiaggia con una bevanda tra le mani, il vento ad accarezzarci il viso e il mare a fare da sfondo musicale. Ma per chi ama essere sempre cool e alla moda è vietato andare in giro con un cocktail demodé tra le mani. Cosa penseranno le persone che ti vedranno bere un Old Fashioned? Ogni stagione ha il suo liquore ideale, ecco perché anche in estate bisogna stare attenti agli ultimi trend.

Il rischio opposto è quello di cadere nella banalità: dai, non dirci che stavi pensando di bere un mojito! Per quanto questo drink possa essere sempre sulla cresta dell’onda, oltre che buonissimo, ci farebbe sembrare una persona come tante che non ha alcuna fantasia nella scelta del cocktail. Un drink deve essere qualcosa che subito parla di noi, quindi va scelto con grande parsimonia. Ma perché aspettare che sia weekend per andare a bere un cocktail in spiaggia quando possiamo tranquillamente prepararlo in casa nostra? Immagina di invitare i tuoi amici a casa per un aperitivo in terrazza, luci soffuse, candele, finger food che si abbina perfettamente al clima caldo e… Drink rigorosamente homemade! Come sai noi di Artic in fatto di bar ce ne intendiamo davvero (e non solo per l’arredamento!), quindi oggi ti daremo tutti i migliori consigli per preparare insieme ai tuoi amici i cocktail più buoni dell’estate.

 

Le ricette dei 3 cocktail più cool dell’estate 2017

 

Iniziamo con la ricetta perfetta per preparare il Gin Tonic.

Tempo di preparazione: 4 minuti.

Livello di difficoltà: facile.

Ingredienti per preparare il perfetto Gin Tonic:

  • 4-5 cubetti di ghiaccio di acqua tonica;
  • 90 ml di Gin;
  • 120 ml di acqua tonica;
  • 1 cucchiaio di succo di lime;
  • buccia di lime per guarnire.

Adesso ha inizio la fase più delicata, ossia quella della preparazione. Sei pronto? Non perderti nemmeno un passaggio altrimenti potresti combinare un pasticcio! Inserisci i cubetti di ghiaccio in un bicchiere possibilmente alto e stretto e già freddo in modo che i cubetti di ghiaccio possano fare presa con le pareti del bicchiere. Aggiungi il gin, poi l’acqua tonica, il succo di lime e inizia a mescolare bene ed energicamente magari aiutandoti con un cucchiaino dal gambo lungo oppure con una stecchetta di legno (siamo pur sempre in casa e ci si arrangia come meglio si può!). Guarnisci un lato del bicchiere con la buccia di lime e servi immediatamente il bicchiere ai tuoi ospiti. Facile no?

Con poche mosse potrai servire in tavola uno dei cocktail che è sempre di moda e non risulta mai banale nonostante la sua semplicità. Inoltre il Gin Tonic, con il suo sapore dolciastro, va incontro a tutti i palati quindi non rischierai mai che qualcuno rimanga a bocca asciutta. Ancora, questo cocktail ha delle capacità rinfrescanti come pochi grazie alla presenza del lime e dell’acqua tonica sotto forma di ghiaccio. A noi è già venuta voglia di sorseggiarlo, e a te?

 

Cocktail estate 2017: Gin Tonic

 

Tutti lo amano e lo chiedono ai barman: scopriamo l’anatomia del Moscow Mule!

Anche se fatto con la vodka, il Moscow Mule non è effettivamente nato in Russia; in realtà si tratta di un cocktail americano. La leggenda racconta che la bevanda è stata inventata da tre uomini a Manhattan nel 1941: John G. Martin, un distributore di liquori, Jack Morgan, produttore di birra e zenzero e Rudolph Kunett, produttore di vodka. I tre uomini si sono chiesti cosa sarebbe nato da due gocce di vodka unita con la birra e lo zenzero e in aggiunta una spremuta di lime. Così naque il Moscow Mule, il cocktail che tutti noi oggi amiamo.

Anche se è un bel racconto, la storia più probabile è che Wes Price, il barista del ristorante Cock’n Bull di Los Angeles, lo ha inventato dopo aver cercato di pulire alcuni degli stock inutilizzati presenti nella cantina del ristorante. In qualunque modo sia andata realmente, il Moscow Mule è una bevanda che, servito nella tipica tazza di rame, è diventato estremamente popolare nel corso degli anni. E per fortuna è molto facile da fare.

Livello di difficoltà: facile

Tempo di preparazione: 7 minuti

Ingredienti per preparare il Moscow Mule:

  • 30 – 60 ml di succo di lime;
  • 60 ml di vodka;
  • 120 – 240 ml di ginger beer (attenzione, scegliere un ginger beer di scarsa qualità andrà ad avere un forte impatto sul risultato finale).

La preparazione è estremamente semplice, perché in questo cocktail tutto quello che conta è la bontà degli ingredienti. Partiamo versando il succo di lime nella speciale tazza per il Moscow Mule e conserviamo parte della buccia per la decorazione. Successivamente aggiungi 2 o 3 cubetti di ghiaccio, quindi versa la vodka (nell’altra versione americana c’è chi preferisce il bourbon) e riempi il bicchiere con la ginger beer. A questo punto agita con molta forza per far sì che gli ingredienti si mescolino, guarnisci con una fogliolina di menta… et voilà!

 

Cocktail estate 2017: Moscow Mule

 

Hai mai sentito parlare del cocktail italiano che si chiama “Americano”?

Chi avrebbe mai detto che saremmo stati capaci di produrre un cocktail dal nome “Americano”? Contrariamente a quanto sembra, questo drink viene realizzato solo con prodotti italiani, anche se ha avuto la capacità di spopolare praticamente in tutto il mondo. Perfetto per la nostra estate e per portare alta la bandiera nostrana, questo cocktail ci permetterà di accompagnare alla perfezione un aperitivo pre-dinner o una serata in discoteca insieme agli amici. Noi preferiamo prepararlo a casa, per servirlo in tavola ai nostri ospiti.

Di un rosso brillante e dolce come il bitter, l’Americano è nato come cocktail che ha sancito l’asse Milano-Torino negli anni ‘60 nel Caffè Camparino. Notoriamente il Campari viene prodotto a Milano e il Vermuth a Torino, quindi alla fine il cocktail è diventato “americano” a causa della sua grande popolarità presso i soldati statunitensi che ne erano follemente innamorati.

 

Gli ingredienti per preparare il cocktail Americano:

  • 45 ml di Campari;
  • 45 ml di Vermuth bianco;
  • Soda da aggiungere alla fine della preparazione;
  • arancia per guarnire.

Come vedi la sua preparazione è estremamente semplice, basta mantenere sempre le proporzioni 1:1, ma proprio grazie a questo particolare mix viene fuori un gusto unico nel suo genere. Gli americani non erano preparati ai nostri sapori forti, è evidente! Il nostro consiglio è quello di aggiungere un po’ di soda prima di servirlo che mantenga le proporzioni 1:2 per evitare che perda di sapore. La buccia di arancia è semplicemente perfetta per dare un tocco di classe al bicchiere!

Cocktail estate 2017: Americano

 

Tu hai già scelto il tuo cocktail perfetto per celebrare l’estate 2017?

 

 

LASCIATI ISPIRARE DA ARTIC PER IL TUO LOCALE… CONTATTACI!

 


 

Annette Palmieri
Napoletana, gattara, logorroica, twittatrice compulsiva, non vivo senza il mio smartphone a portata di mano. Vi avviso: sono peggio di Lucy Van Pelt. Amo le parole e quotidianamente lotto contro i miei nemici giurati: i refusi. Non sono brava in tutto anzi, le cose che non so fare sono notevolmente maggiori rispetto a quelle che so fare. Ad esempio, so scrivere ma non so camminare e bere contemporaneamente.