E se fosse uno schizzo di colore?

Artic_articolo-01.jpg

Un’occasione di divertimento e di vita, un rifugio discreto e accogliente, un viaggio avvincente e sorprendente, un inatteso custode di emozioni condivise, ecco cosa sono, realmente, i locali di successo, quelli amati dalle persone, quelli coccolati nella mente e nel cuore di chi li vive e che vi resta fedele nel tempo.

Come riuscire a rendere un semplice locale pubblico un luogo di vita? Colore!

La prima cosa che conta è decidere la storia che si vuole raccontare e fare in modo che tutto concorra a narrarla con empatia e coinvolgimento. In questo tessuto narrativo lo stile e l’arredamento del tuo locale giocano un ruolo chiave e il colore diviene sempre più protagonista, poiché concorre a creare il contesto, l’atmosfera, il set cinematografico in cui si svolgerà la narrazione.

Consapevole di questo, la nuova collezione di arredamento Artic si concentra su un nuovo concetto di design del locale, che concepisce l’ambiente come un universo che vive di efficienza ma anche di emozioni, di calore e, in particolare, di colore. Dal bianco al blu, passando per il rosa, il verde, il rosso e le tinte della terra, lo stile d’arredamento proposto dalla nostra nuova collezione vede proprio il colore come protagonista, artefice di avventure entusiasmanti, compagno di emozioni intense, fidato amico che ci racconta di ottimismo, di passione e di positività.

Ecco, immagina il tuo locale come uno schizzo di colore su di una bianca tela, capace di conquistare l’attenzione e il cuore dei viandanti.

Come riuscirci? Qui ti suggeriamo alcune idee.

#1. Colori eleganti e idee infinite

Una collezione, dal bianco al blu, che si presta ad essere interpretata in infinite rivisitazioni. Si tratta solo di combinare gli spunti e i temi in tutte le varianti possibili. Esistono stili che prediligono le linee semplici e delicate e delegano molto ai complementi d’arredo, come lampade, lampadari e quadri, che devono rappresentare un tocco di classe capace di non passare inosservati. I colori protagonisti? Le tinte tenui, discrete e delicate, che impreziosiscono l’atmosfera e ricordano atmosfere soffuse, oniriche.

Un’idea particolarmente adatta per un locale di questo tipo è quella creare un intimo angolo relax con un tavolo in vetro o in cristallo, delle comode poltrone, una lampada alta che illumina con una luce soffusa e, alle spalle, un dipinto d’autore.

#2. Colori e allegria da Circus

Giocare con la propria anima, e con le infinite possibilità che essa sottende, è possibile. Basta lasciarsi andare e immaginare il locale come un avventuroso viaggio tra sorprese, sorrisi e momenti di intensa allegria, proprio come un circo che ci stupisce, ci entusiasma e ci diverte. Elementi chiave di un locale arredato in quest’ottica sono i colori pieni e decisi, oltre che la congiunzione armonica e giocosa di geometrie, linee e forme differenti. Così, i pavimenti possono sorprendere con disegni particolari (pois, linee che si intersecano, composizioni), le pareti tinteggiarsi di colori inediti, narrare storie, divenire dipinti, gli arredi fornire un tocco di vivacità con le loro forme particolari e le tonalità vive.

Qualche idea per arredare un locale a tema Circus? Potresti mixare gli stili di arredamento, ad esempio lo stile gitano potrebbe accogliere più seriosi tocchi vintage e retrò oppure potresti prediligere le linee essenziali e impreziosirle con dei veri e propri oggetti d’arte, come complementi d’arredo di collezione. Le carte da parati, con i loro giochi di colore, possono diventare delle opere d’arte e di creatività.

Artic_articolo 03

#3. Colori da giungla per un ambiente naturale e un po’ selvaggio

Immergere e coinvolgere con sensazioni naturali, rigeneranti, intense: un locale può essere anche questo e divenire un ambiente in cui rilassarsi e ricaricarsi, dove ritrovare la serenità e la voglia di fare. Un ambiente che ricorda la naturalezza autentica e preziosa tipica della giungla, riproducendola e ricordandola con intensità, genuinità, serenità e anche istintività.

Come arredare il tuo locale a tema Jungle? In primo luogo dovrai prediligere i colori tipici della natura nella giungla (il marrone, il color sabbia, il verdone), intensi e lussureggianti, capaci di far vivere avventure possibili solo in posti lontani. L’atmosfera dovrà essere semplice e naturale, a tratti bucolica; il legno potrà essere il materiale di tavoli e sedie; le carte da parati potrebbero rappresentare paesaggi selvaggi, dove rigogliosa è la natura, liberi sono gli animali, la spontaneità è la protagonista. E protagoniste del tuo locale dovranno essere anche le piante, lussureggianti, grandi, belle, che aiuteranno il colore a ricreare l’atmosfera tipica della giungla.

#4. L’intimo rifugio del blu

Un locale può essere un luogo intimo e accogliente, un rifugio per i pensieri e per le emozioni di chi lo vive, un posto in cui rilassarsi e riposare, in cui vivere e condividere momenti sereni con la persona cara o in compagnia degli amici.

Progettare un locale intimo significa ricreare un’atmosfera delicata, con luci soffuse, calde e naturali, predisporre spazi in cui appartarsi e adagiarsi, parlare in libertà e con discrezione, in cui sentirsi come a casa. In luoghi come questi fondamentali saranno le sedute, che dovranno essere comode e accoglienti, come possono esserlo delle poltrone avvolgenti; predominante dovrà essere il colore blu, tra tutti quello più capace di comunicare relax, pace e serenità. La luce dovrà coccolare i pensieri e i particolari arricchire l’arredamento con idee inedite e delicate.

#5. Il luogo in cui l’imperfezione trova sublimazione

Tutti desideriamo poter essere noi stessi, con le nostre imperfezioni, senza doverci preoccupare del giudizio altrui. Vi sono luoghi pubblici che hanno successo proprio perché riescono a creare un ambiente favorevole alla libera espressione di sé, senza filtri, senza dogmi, senza restrizioni. Ed è questa l’idea che comunica uno degli stili di arredamento più in voga negli ultimi anni, lo stile industrial, ripreso come tema Officina nella nostra collezione, in cui protagonista è la commistione: di stili, di idee, di colori.

Pavimenti rustici eppure curati, tubi di acciaio a vista che divengono lampadari, tavoli in legno, mensole in acciaio, poltrone in stile retrò in pelle o in tessuto colorato, ampie vetrate e oggetti di uso comune nelle fabbriche riadattati in chiave creativa e originale, a volte anche ironica.

L’arredamento riadattato da capannoni industriali in disuso, l’incontro di materiali, stili e geometrie, la capacità delle diversità di convivere in modo così armonico e sorprendente, l’impiego diffuso dei materiali della terra (il legno, le pietre) che stringono in un caldo abbraccio quelli dell’industria (il ferro, l’acciaio), i colori caldi che infiammano quelli freddi, è così che bar e locali arredati a tema Officina accolgono persone e viandanti, con le loro storie da condividere.

Artic_articolo 02


Ludovica De Luca

Capello riccio un po’ selvaggio, nata con in mano una biro da battaglia più che con un’elegante stilo.

Amo colorare con le parole vuoti spazi bianchi.

Mi occupo di comunicazione d’impresa per il Web.